L’insicurezza camuffata da complimento

Una delle cose che più mi infastidisce nei siti di e-commerce sono i complimenti a seguito dell’acquisto. Comprensibile il complimentarsi per l’aggiudicazione di pezzi rari, pregiati, unici, ma quando si acquista un prodotto o un servizio che per sua stessa natura è disponibile praticamente senza limiti, quale è il senso del complimentarsi con l’acquirente? A me francamente pare non ci sia. A meno che … a meno che dietro al complimento all’acquirente non si celi la Freudiana consapevolezza che la precedura di acquisto digitale messa a punto è talmente macchinosa da essere impraticabile ai più.